Come funziona?
5.0 1 302 0
24.10.2020

La Timeline di Metro (prima di Metro Exodus) Pt. 2

(Seconda ed ultima parte della Timeline di Metro (prima di Metro Exodus), trovate le parti precedenti negli articoli pubblicati di recente o su "cerca")


I due si atteggiano a nazisti e rubano un vagone, ma vengono scoperti e inseguiti attraverso i tunnel. Fuggono, ma vengono attaccati da nosalise. Pavel viene ucciso nella battaglia, ma Artyom riesce a scappare e raggiungere Hole Station. Lì, salva un ragazzo di nome Sasha e, in segno di gratitudine, i difensori lo aiutano a raggiungere la superficie, dove si riunisce con Ulman, che alla fine lo porta a Polis per incontrare Miller. Il consiglio di Polis si rifiuta di aiutare Exhibition, ma Miller si impegna ad aiutare a fermare gli oscuri trovando e usando un silo missilistico intatto noto come D6. Sulla strada per D6, Artyom vede una strana visione di un ranger e uno oscuro, con una proclamazione di pace. Ignorando questo messaggio, Miller e Artyom installano un sistema di guida laser. Nonostante un'altra allucinazione da parte degli oscuri che lo supplicano di fermarsi, Artyom permette ai missili di sparare e distruggere quelli oscuri, ma in seguito riflette se il loro messaggio di pace fosse vero. Un anno dopo, Artyom è diventato un membro dei ranger, che hanno occupato la struttura D6. Khan arriva e li informa che uno degli oscuri è sopravvissuto all'attacco missilistico e crede che gli umani dovrebbero farci pace. Miller non è d'accordo, tuttavia, e manda sua figlia Anna con Artyom a trovare e uccidere l'oscuro. Artyom trova l'oscuro, ma scopre che è un bambino. I due vengono quindi attaccati e catturati dal Reich nazista. In cattività, Artyom è assistito da un altro prigioniero, un soldato comunista della Linea Rossa di nome Pavel Morozov, ei due fuggono in un insediamento della Linea Rossa.

Lì, si scopre che Pavel è un ufficiale di alto rango che aiuta i comunisti a catturare Artyom per raccogliere informazioni sui Rangers e sull'Oscuro. Artyom riesce a sfuggire alla prigionia con l'aiuto del leader della Linea Rossa, il figlio di Maxim Moskvin, e viene a conoscenza di un piano del generale Korbut, il capo dell'intelligence militare della Linea Rossa, per catturare D6 e prendere il controllo dell'intero sistema metropolitano. Ha in programma di raggiungere questo obiettivo utilizzando una versione armata del virus Ebola rubato da D6 da un agente ranger dormiente di nome Lesnitsky. Artyom incontra ancora una volta Andrew, che lo aiuta di nuovo a seguire Pavel. Artyom alla fine si riunisce con Anna in una chiesa in superficie, e lei si scusa per averlo lasciato catturare. Tuttavia, poco dopo, la chiesa viene attaccata da Lesnitsky e dalla Linea Rossa, che uccidere la maggior parte dei ranger e catturare Anna. Artyom li segue e salva Anna, ma purtroppo senza le loro maschere antigas, esponendoli al virus. All'esterno, vengono salvati da Khan e messi in quarantena fino a quando non viene determinato se hanno il virus. Mentre è in quarantena, Anna teme per la sua vita e, in un ultimo tentativo di sentirsi viva, seduce Artyom ei due fanno l'amore. Fortunatamente, i due sono determinati a non essere portatori del virus, e Khan e Artyom hanno deciso di localizzare l'Oscuro.

Dopo averlo trovato, Artyom si ricollega con l'oscuro, dandogli vividi flashback della sua infanzia, e ricorda di essere stato salvato e protetto dagli oscuri, stabilendo la sua connessione con loro nel tentativo di collegare le due specie. Provando un profondo rimpianto per aver lanciato i missili contro gli Oscuri, Artyom giura di proteggere il piccolo Oscuro per fare ammenda. I due tornano quindi a Polis, affrontando Lesnitsky e Pavel lungo la strada. L'Oscuro usa le sue abilità per leggere le loro menti per apprendere appieno il loro piano per prendere il controllo di D6 e sterminare qualsiasi vita umana che si opponga alla Linea Rossa. A Polis è in corso un accordo di pace tra la Linea Rossa, il Reich e il neutrale Hansa. L'Oscuro usa le sue capacità telepatiche per costringere Moskvin a confessare pubblicamente i suoi piani, incluso che la conferenza di pace era semplicemente una distrazione per consentire a Korbut di attaccare D6. Artyom, Miller, Khan e il resto dei Rangers si sono affrettati a tornare in D6 e combattere l'esercito di Korbut. Tuttavia, rivelano la loro arma segreta, un treno blindato che si scontra con la stazione, inabilitando i ranger.


E anche questa parte è finita. Spero che vi sia piaciuto. Consigliatemi altri giochi da fare per questa serie, e lasciate 5 stelle e un commento. Ciao.

5.0 (1)
Autore Gianluigi
Articoli Hot
Chat