Come funziona?
5.0 1 22 0
09.07.2021

L'iceberg di Half-Life spiegato Pt. 2

(Seconda parte della spiegazione dell'Iceberg di Half-Life, trovate le parti precedenti negli articoli pubblicati di recente o su "cerca")


Questo è solo uno scherzo degli sviluppatori poiché la coppia può essere vista a White Forest verso la fine del gioco.


La valigetta del G-Man.


L'interno della valigetta è completamente strutturato in "Half-Life 1" dove vengono mostrati una pistola, documenti, matite, una sorta di computer e il suo documento d'identità o passaporto. il suo punto potrebbe anche riferirsi al finale di "Half-Life: Alyx" quando il G-Man ha dato la sua valigetta ad Alyx, portando i due a viaggiare nel tempo fino alla fine di "Episode Two" con la morte di Eli.


Black Mesa in visita a Xen.


Quando Freeman inizia a passare attraverso Xen, diventa ovvio che Black Mesa ha già visitato il mondo di confine. Scienziati morti con tute HEV sono sparsi per il paesaggio, con salute e munizioni vicino a loro.



Questi scienziati morti sono le squadre di rilevamento, che hanno effettuato spedizioni segrete per raccogliere dati da Xen attraverso il teletrasporto nel complesso Lambda top-secret.


La beta leak di "Half-Life 2".


Intorno al settembre 2003, il primo codice sorgente di "Half-Life 2" è trapelato dopo che qualcuno è entrato nella rete interna di Valve. Il CEO di Valve, Gabe Newell, ha postato online per spiegare come si è reso conto che i server di Valve erano stati compromessi e ha chiesto al pubblico assistenza per trovare il colpevole. Nel giugno 2004, Valve ha annunciato di aver trovato la persona responsabile della perdita del gioco. Il gioco era trapelato dall'hacker tedesco, Axel Gembe, che ha ammesso a Newell tramite e-mail. Questo ha escogitato un piano in cui Valve lo avrebbe invitato a un colloquio di lavoro e l'FBI lo avrebbe arrestato al suo arrivo. Il governo tedesco ha preso nota della situazione e ha arrestato lo stesso Gembe nel novembre 2006.

È stato processato per la perdita di beta e altri crimini come la creazione del suo virus trojan, Agobot. Gembe è stato condannato a due anni di libertà vigilata. Valve non ha mai intrapreso alcuna azione contro i siti Web o le persone che ospitavano il contenuto trapelato. Hanno tollerato l'uso del materiale beta fintanto che sono stati utilizzati in prodotti gratuiti. La beta ha mostrato un sacco di mappe tagliate, nemici e armi. Lo stile artistico di City 17 sembrava più uno squallido Washington D.C. piuttosto che il familiare stile dell'Europa orientale che conosciamo oggi. La trama era molto più oscura con il Combine che prosciugava gli oceani, riempiva l'aria di gas nocivi e utilizzava il lavoro minorile, un argomento che verrà discusso più avanti.


E anche questa parte è finita. Spero che vi sia piaciuto. Consigliatemi altri giochi da fare per questa serie, e lasciate 5 stelle e un commento. Ciao.

5.0 (1)
Autore Gianluigi
Articoli Hot
Chat