Come funziona?
5.0 1 102 0
11.03.2021

Super Mario 64 - Lo sapevate? Pt. 2

(Seconda parte delle curiosità su Super Mario 64, trovate le parti precedenti negli articoli pubblicati di recente o su "cerca")


Ciononostante, utilizzandolo, sembrava semplicemente che si fosse incastrato qualcosa nell'analogico. Ciononostante era molto all'avanguardia, considerando che all'epoca la tecnologia per l'interfaccia aptica non esisteva ancora." Infine, fu scelto il controller che conosciamo oggi, ma ciononostante Miyamoto non era soddisfatto del risultato. Ne avrebbe preferito uno con due analogici, rimuovendo i pulsanti C.
Inizialmente il gioco comprendeva solo Mario che poteva muoversi su una griglia vuota, ma poco dopo fu aggiunto un altro personaggio: MIPS il coniglio. Da quel punto, il team spese MESI a lavorare al perfezionamento dei movimenti di Mario e della telecamera, perfezionando questi ultimi ancor prima di aver creato un singolo livello.


L'assistant Director Yoshiaki Koizumi realizzò oltre 250 animazioni per Mario, di cui 50 vennero tagliate, tra cui una capriola che avrebbe probabilmente interrotto Mario dopo una lunga caduta. Altre animazioni ancora non furono rimosse, ma si rivelarono inutili, come il calcio da accovacciato: secondo Koizumi, quella mossa fu implementata per sconfiggere un nemico che, alla fine, non fu inserito nel gioco finale. Per testare vari tipi di telecamera, gli sviluppatori svolgevano degli esperimenti: crearono una montagna da far scalare a Mario e MIPS, testando la corsa con ogni volta un tipo di camera diverso. Testarono centinaia di sistemi diversi: telecamere bloccate, semoventi, completamente controllabili dal giocatore, e via così. Vi era addirittura un programmatore il cui unico ruolo nel team di sviluppo era quello di realizzare il sistema per la telecamera, e un giorno, finalmente, riuscì a realizzare un sistema al pari degli standard di Miyamoto.

Dopo poco, però, uno degli avvocati della nintendo corse negli studi riportando la notizia che la Sega aveva già brevettato le telecamere interscambiabili come le loro: nell'ufficio parti il panico. Fecero qualche ricerca per comprendere a che conseguenze legali sarebbero andati incontro utilizzando qualcosa brevettato dalla sega, ma decisero infine di buttare la prudenza dalla finestra, e di procedere ugualmente, sperando che la Sega non gli facesse causa… cosa che per fortuna non accadde! La faccia di Mario che appare nella schermata iniziale del gioco, fu pensata originariamente per apparire in Mario Paint 3D, un titolo che fu infine rilasciato come "Mario Artist: Paint Studio" per il 64DD. Il menu del gioco ha inoltre delle origini interessanti.


E anche questa serie è finita. Spero che vi sia piaciuto. Consigliatemi altri giochi da fare per questa serie, e lasciate 5 stelle e un commento. Ciao.

5.0 (1)
Autore Gianluigi
Articoli Hot
Chat