Come funziona?
0 0 72 0
18.01.2018

The Evil Within, tutto quello che vorremmo in un horror, o quasi!

Oggi in questa nuova recensione, qui su bananpedia, andremo a scoprire un gioco horror della vecchia scuola, The Evil Within.
Questo ha avuto molti uscite di giochi interessanti negli ultimi tempi, in particolare giochi indi come Slender, Five Nights e Freddy's, ma i trailer di The Evil Within, nuovo gioco fatto dal creatore di Resident Evil, Shinji Mikami, promettevano ai giocatori nostalgici dei vecchi giochi horror, un ritorno alla sensazione classiche dei primi Resident Evil e Silent Hill .
The Evil Within li ricorda sicuramente. Ricorda anche Alan Wake, Outlast , Dead Space e molti altri titoli horror dell'ultimo decennio. Sembra un gioco che è più interessato a cercare di far riemergere il vecchio stile, piuttosto che cercare di introdurre qualcosa di nuovo.

La trama di The Evil Within inciampa al primo ostacolo mettendo alla luce un protagonista noioso e abbastanza generico. Il detective Sebastian Castellanos è un polizziotto bianco con la barba sfatta, dalla faccia ruvida, con un retroscena tragico. Non c'è molto altro da dire su di lui. I contributi di Sebastian all'atmosfera del gioco consistono principalmente in alcune imprecazioni.
Sebastian ha un ruolo cruciale nello sminuire la paura di The Evil Within, per la semplice ragione che non sembra mai spaventato. Mentre viene inseguito attraverso le sale decrepite di un manicomio da un orribile ragno teletrasportante, che lascia dietro di sé impronte di mani insanguinate dopo essere uscito dai muri e dai pavimenti, Sebastian brontola esasperato, parole dal poco carisma.
Il combattimento sarà familiare a chiunque si sia dilettato nella serie di Resident Evil. Quando si tratta degli scagnozzi di basso livello (una collezione di zombi dimenticati con frammenti di metallo nei loro corpi), fare esplodere le loro teste non sarà così difficile, però sarà molto soddisfacente, vecchie tattiche come correre per riunire un gruppo di zombie prima di ucciderli tutti con una sola raffica di fucile sarà molto appagante.

Invece di rendere le munizioni difficili da trovare, The Evil Within impone restrizioni sulle scorte, il che significa che nelle prime fasi del gioco non sarà possibile trasportare più di 10 proiettili per qualsiasi arma. Le stesse armi sono ingombranti, con velocità di ricarica e fuoco lento. Questo è un ottimo modo per aumentare la tensione, ma una caratteristica meno favorevole nel combattimento.
La conservazione delle munizioni è tanto più importante a causa del fatto che il corpo a corpo è effettivamente inutile. Nonostante Sebastian abbia un coltello che può usare per uccisioni furtive, non è possibile usare questo coltello come arma in combattimento.
In effetti, la maggior parte delle difficoltà in The Evil Within non è dovuta alla durezza dei nemici è più a causa degli handicap di Sebastian. La sua modalità "furtiva" è molto lenta e non è possibile mirare o ricaricare un'arma mentre si è accucciati. Non solo, ma Sebastian non può correre per più di pochi secondi (il limite all'inizio del gioco è di tre secondi) senza piegarsi, ansimando e stringendosi al petto, un'animazione che in sé richiede diversi secondi, e che Sebastian diligentemente completa, indipendentemente dal fatto che sia da solo in una stanza, o che sta per essere mutilato da un mutante alto 10 metri.

Quando si tratta di tipi di nemici, è una scommessa sicura, che quasi tutti i giocatori troveranno il loro preferito in The Evil Within . Il gioco ha nemici invisibili, nemici invincibili, nemici che respingono i proiettili e diversi nemici che possono usare mosse insta-kill se si avvicinano abbastanza.
La trama di The Evil Within è in gran parte nascosta per la prima metà del gioco, e quando finalmente emerge, emergono cose piuttosto standard. Allo stesso modo gli ambienti vanno in un tour attraverso tutti i vecchi clichè: tombe, caverne sotterranee, chiese, palazzi, manicomi, macelli ecc. The Evil Within potrebbe essere caratterizzato come un museo dei Survival Horror, guidando il giocatore attraverso una serie di reveries sul passato senza fare passi avanti nel futuro.
Gli appassionati di survival horror devono assolutamente provare i mostri, gli enigmi e il combattimento di The Evil Within.
The Evil Within, tutto quello che vorremmo in un horror, o quasi! 0.0 0
0 0
Autore nicob982
Articoli Hot
Posto Nome del gioco e titolo dell'articolo Categoria Autore Tipo
1

Fortnite Fortnite: cos'è cambiato dopo 1 anno di vita

Review andryt95
2

Unturned Piccola guida su Unturned

Tutorial Kurisu97
3

Flower Knight Girl Breve recensione di Flower Knight Girl

Review Kurisu97
4

League of Legends Guida su Jhin: perchè giocarlo e come giocarlo

Guide Scorpion1010
5

Paladins Cos'è Paladins: Champions of the realms? (Più un piccolo extra)

Review Yodik
6

Breve recensione di Montaro

Review Kurisu97
7

NosTale Nostale spiegato maccheronicamente

Review shaddostom
8

Warface CALL OF DUTY, FREE TO PLAY ?

Review JohnCastle
9

OGame TAKE A LOOK | OGame | Sviluppiamo I Nostri Pianeti Ideali

Review ShienDeh
10

Crush Crush Crush Crush: conquistare delle ragazze semplicemente aspettando?

Review SuicideSoloQ
Discord