Come funziona?
Grand Theft Auto V (B2P)
5.0 1 212 0
26.10.2019

Recensione - Grand Theft Auto V

Pubblicato nel 2013 per console old-gen e pc e nel 2014 per console per new-gen da Rockstar Games, Grand Theft Auto V è il dodicesimo capitolo della saga, considerando anche gli spin-off, di genere azione e avventura dinamica. Il titolo creò un grand hype, grazie anche ai vecchi capitoli, ma sopratutto il precedente GTA 4, che seppe rivoluzionare la saga con la sua fisica, una trama e dei personaggi creati bene e una mappa bella, infatti è il terzo videogioco più vendto di sempre, oltre ad essere uno dei più costosi in termini di sviluppo. Accoglienza fu eccezionale, con voti anche di 10 su 10 da parte della critica e dal pubblico guadagnando 815,7 milioni nelle prime 24 ore dopo la messa in vendita.


Le vicende si compiono a Los Santos, in una vastissima mappa con varie ambientazioni che comprende Los Santos, il deserto, la campagna e le colline. La mappa è vastissima, una delle più grandi mai create nella storia dei videogiochi, però dall'altra parte della medaglia non è molto "interagibile", nel senso che il tutto appare uno sfondo alle nostre azioni, e non una parte integrante delle azioni.

Giocando a questo gioco, potrai ricevere 100 Gioca

I protagonisti della trama sono:

Franklin, un ragazzo di colore, appartenente ad una sotto-gang di Grove Street, che esercita la sua professione nella concessionario di lusso "Premium Deluxe Motorsport", concessionaria che prima ti vende le auto e dopo si viene a riprendere il veicolo in caso non puoi pagare.


Micheal, un padre di famiglia depresso e indeciso, ricco e ex-esperto rapinatore di armi, sotto il programma protezione testimoni. Ha una moglie spendacciona e infedele, un figlio apatico che passa la maggior parte del suo tempo a videogiocare e a drogarsi, e una figlia che cerca in tutti i modi il successo e la popolarità, anche al costo della propria dignità.


Trevor, un sociopatico e violento tossicomane, costretto ad scomparire dalla circolazione per un colpo andato male e a trasferirsi in una roulette nelle lande desolate che è il deserto di Los Santos. Per mantenersi fonda la "Trevor Philips Industries", un organizzazione dove si occupa della vendita di metanfetamina e di armi.


La trama funziona, anche se solo di 64 missioni principali.

Giocando a questo gioco, potrai ricevere 100 Gioca

Lo shooting e le scene di combattimento sono ottime, sia nella storia principale che in giro per la mappa. Le armi sono molte, e si differenziano molto tra di loro, e con la disponibilità di portare sempre con noi garantirà un gameplay divertente, ed anche alle volte impegnativo.


Quindi, il mio commento è: Uno dei più belli giochi di questa generazione che si sta chiudendo. In termine tecnico spacc e vetrin (scrivete nei commenti se avete afferato la citazione), sopra a molti altri prodotti uscito in quel l'anno, il gameplay è divertente, molto vario, e con la storia principale, le missioni secondarie, eventi casuali, e magari anche ca**eggio generale ci giocherete sicuramente più di una settimana. Manca solo la longevità e una mappa più interagibile. In più c'è l'online, funzionante (quasi) e indimenticabile se giocato con amici.


Il mio voto è:4.25/5


E anche questa recensione è finita. Lasciate 5 stelle e un commento. Ciao.

5.0 (1)
Autore Gianluigi
Articoli Hot
Chat