Come funziona?
5.0 1 59 0
09.04.2021

Speedrun di The Elder Scrolls IV: Oblivion (Speedrun spiegata - No Out-of-Bounds) Pt. 12

(Dodicesima parte sulla speedrun di The Elder Scrolls IV: Oblivion, trovate le parti precedenti negli articoli pubblicati di recente o su "cerca")


Una volta completato il grimaldello e girati per entrare nella stanza finale, il cancello si chiuderà automaticamente da quando siamo entrati nell'area finale, e saremo riportati all'esterno di Bruma Outside, Burd parlerà con noi e ci dirà come ha imparato dalla nostra tecnica e sarà in grado di gestire eventuali cancelli aggiuntivi che si apriranno vicino a Bruma. Quindi carichiamo la curvatura di nuovo all'interno del Tempio del Cloud Ruler, dove parleremo con Sean Bean. Al tempio, il Martin che guarda Jay Leno ci informa che il prossimo ingrediente di cui abbiamo bisogno per aprire il portale del Paradiso è il "Sangue dei Divini". Spaventati, parliamo con Jauffre che ci informa che probabilmente possiamo togliere del sangue di Tiber Septim dalla sua armatura che possiamo trovare a Sancre Tor.

Il sangue di Tevere funzionerà per il portale perché in seguito è diventato il dio Talos, il dio del governo. Con queste informazioni in mano, viaggiamo velocemente verso la Porta Nord di Chorrol, usciamo per la Grande Foresta e corriamo in direzione nord-nordest. So che sono passati quasi 18 minuti, ma abbiamo rapidamente il tempo di spiegare il processo di duplicazione dello scorrimento. Quando abbiamo eseguito il primo dupe facendo clic su una pila di pergamene e rilasciando l'altra, abbiamo dovuto rilasciare nove pergamene di Flash Bolt, ma ne abbiamo raccolte solo otto. Il motivo per cui ne abbiamo presi solo otto era perché volevamo assicurarci di non avere lo stesso numero di ogni rotolo. Questo perché per eseguire un dupe di scorrimento, è necessario disporre di meno elementi di qualunque pila si stia lasciando cadere, altrimenti il ​​problema tecnico non funzionerà.


Abbiamo continuato a eseguire doppioni di scorrimento, alternando la pila di pergamene che stavamo lasciando cadere e duplicando, fino a quando non siamo arrivati ​​con 256 pergamene Flash Bolt. Tornando a quello che c'è sullo schermo, quando ci avviciniamo a Sancre Tor, oltrepassiamo lo skellington ed entriamo con la chiave che ci ha dato Jauffre. Sancre Tor ha soffitti molto bassi rispetto ad altri dungeon in cui siamo stati, così bassi che non dobbiamo preoccuparci dei danni da caduta causati dal loro reindirizzamento nel terreno, quindi possiamo semplicemente correre dritto ai soffitti inclinati durante la corsa giù per la maggior parte delle scale. Alla fine arriviamo a un cancello che apriamo con una leva vicina, quindi saliamo alcune scale per trovare uno skellington di una lama non morta.


E anche questa parte è finita. Spero che vi sia piaciuto. Consigliatemi altri giochi da fare per questa serie, e lasciate 5 stelle e un commento. Ciao.

5.0 (1)
Autore Gianluigi
Articoli Hot
Chat